Ottobre 23, 2020

24/02/2020 Intercontinental GT Challenge Prima gara: Circuito di SPA

VIA ALLA PRIMA!!

Circuito di SPA Francorchamps

Ieri 24 febbraio si è disputata la prima delle gare previste nel campionato International GT Challenge nel circuito Belga situato a Francorchamps. Il circuito, notoriamente difficile per i sui 7km di lunghezza, per i dislivelli e le velocissime chicane che lo contraddistinguono, ha permesso di testare la bontà di guida dei partecipanti alla competizione, caratterizzando una gara assolutamente non monotona e con vari stravolgimenti di classifica.

Anche questa volta l’affluenza del pubblico ha premiato l’organizzazione e la bravura dei piloti: oltre 69.000 persone hanno infatti assistito alla gara colorando i bordi pista e urlando il tifo per i loro beniamini; non sono stati registrati fortunatamente incidenti (vds attraversamento in pista di donna nuda con conseguente blocco di tutte le auto e coktail party organizzato al volo dai piloti..  ndr).

SPA è un autodromo caratterizzato da un primo lungo rettilineo anticipato dal Raidillon Eau Rouge,  una velocissima chicane in salita che mette a dura prova i vari setup meccanici approntati dai piloti. Raggiunta la velocità di punta del tracciato si arriva alla seconda chicane tecnica Les Combes  subito seguita dalla doppia curva a gomito Bruxelles; qui inizia la parte centrale della pista dove è facile capire, percorrendo la velocissima  Pouhon in discesa sinistrosa, se l’equilibrio dell’assetto preparato riesce a dare i frutti sperati.  L’ultima parte del circuito, anticipata dalla chicane Campus e la doppia curva a sinistra Stavelot e Paul Frère, porta al lunghissimo tratto finale Blanchimont  da percorrere tutto pressando a fondo l’acceleratore sino alla stretta e difficile Chicane prima del rettilineo di partenza.  

LA QUALIFICA

Iniziata sotto i buoni auspici, la qualifica combattutissima ha visto i primi 5 piloti sotto il muro del 2.18, è stata indubbiamente una qualifica “trafficata” con 28 auto in pista a battersi per il migliore posto in griglia. La pole è stata infine ottenuta da  Alberto Gianfrest su Ferrari 488, con il tempo di 2.17.514 seguito al secondo posto da Marco Ricchi su Mercedes AMG con 2.17.691 e Santi Ranieri, anche lui su Mercedes AMG che ha fermato il cronometro a 2.17.778

Momenti della qualifica

LA GARA

Gara emozionante e varia ha caratterizzato la prima dell’Intercontinental GT Challenge, che ha visto alla fine emergere al primo posto il pilota Dino Picconi su Ferrari 488 (Best lap in gara 2.18.556), con lui a podio sono andati Marco Ricchi su Mercedes AMG ed Ivan Martinelli su Audi R8 AMS Evo

Momento della partenza

L’ordine di arrivo della gara sino alle prime 11 posizioni, ha evidenziato una variabilità di marchi automobilistici che non ha permesso di decretare la supremazia di uno sugli altri. Grandi battaglie anche nelle sottocategorie vinte da M. Scattola per i Silver il quale, sopravanzando anche numerosi PRO ha occupato la quinta casella nella classifica generale; Ottima gara anche per M.Moralli vincitore della categoria AM anch’esso distintosi per aver sopravanzato alcuni piloti Silver andando ad occupare la posizione nr. 14 in classifica generale.

percorrenza prima della Les Combes
Cerretani all’imbocco della Pouhon

Menzione all’hotlap in gara ottenuto da Alberto Gianfrest su Ferrari 488 (posizione finale nr. 7) che ha fermato il cronometro  a 2.18.555 meritandosi la pubblicazione video del suo HOTLAP TV:

Prima gara di campionato, dicevamo, caratterizzata come si prevedeva, anche da tanta competitività, e qualche errore che ha portato anche alle esclusioni di nomi “illustri”. Si è notata la presenza (come succede anche nelle reali competizioni) di 8 Drive Thru che hanno causato non pochi”ribaltamenti” di posizione e la presenza di “soli” 2 ritiri.

Sostanzialmente la gara ha registrato complessivamente un ottimo passo che attestandosi intorno ai 2 minuti e 19 secondi, ha permesso di fermare il cronometro totale, dopo 26 giri,  sul tempo di 61.53.8 minuti stabiliti dal Leader Dino Picconi, sino alla dodicesima posizione in chiusura della classifica dei piloti a pieni giri.

Arrivo a fine gara del vincitore Dino Picconi

Ecco gli highlights a cura del bravo Marco Scattola buona visione!:

La prossima Competizione, prevista per lunedi prossimo nel circuito Mazda di Laguna Seca, visti i presupposti si preannuncia molto interessante. Permetterà di visionare l’approccio che i piloti avranno con il famoso “cavatappi” che la contraddistingue. E’ prevista una forte affluenza di pubblico che alla luce del divertimento della prima tappa ha già prenotato i biglietti per assistere al secondo evento del Campionato International GT. Un saluto a tutti con la promessa di ancor piu divertimento nel prossimo stint.. pertanto (come diceva Manzoni) “Gas a Martello e via per la seconda!”.

Dino P.